La storia di Santa Severa

L'attuale Santa Severa, che prende il nome dalla martire Severa, vittima nel 298 della persecuzione degli Imperatori Diocleziano e Massimiliano è erede dell'antica Pyrgi che si ritiene fondata nel XIV secolo dai Pelasgi navigatori­ commercianti di stirpe greca.

Essi si servivano di un primitivo approdo su cui sorsero anche le “torri” (pyrgoi, da cui Pyrgi) con funzioni di forni attivati dai Borìgoni Aborigeni proto­tecnici della fusione dei minerali metalliferi estratti dai vicini monti della Tolfa. Una comoda strada univa il porto di Pyrgi ad Agylla che, nei tempi successivi, ebbe il nome di Acheisra, o Caisre, dagli Etruschi e di Caere dai Romani che trasformarono l'approdo in un Navàlia detto Caere tanorum.

Dal porto di Pyrgi, in tutte le fasi della sua esistenza, veleggiavano per Roma e per i porti del Mediterraneo, navi recanti manufatti e vini del comprensorio o provenienti da altri luoghi. A motivo dei traffici Pyrgi divenne un ricco emporio ed il suo “templum”, stracolmo di beni preziosi, fu depredato nel 338 dal tiranno di Siracusa Dionigi il Vecchio che ne trasse un eno9rme bottino. La storia di Pyrgi romana segue le sorti dell'impero nel suo disfacimento. Ridotta quasi in abbandono subì le ondate barbariche ed anche il Del suo abitato rimasero solo i ruderi della chiesa, dove si diceva fosse stata sepolta Santa Severa. In quel luogo, secondo Flavio Biondo, gli Agostiniani edificarono un loro convento.

Risorto come castello ad opera dei Normanni, appartenne ai Conti di Galeria intorno all'XI secolo; fu poi donato all'abbazia di Farfa quindi all'abbazia di San Paolo. Venduto a Giovanni Tinioso, passo ai Venturini ed in seguito ai prefetti di Roma Di Vico. La Camera Apostolica lo tolse loro per venderlo ad Everso d'Anguillara. Papa Sisto IV lo assegnò all'Ospedale di Santo Spirito in Sassia nel 1465. il Castello fu poi dato in pegno al Cardinale Estouteville. Riscattato dal Santo Spirito rimase in possesso per oltre 500 anni fino ai nostri tempi in cui fu assegnato alla Regione Lazio e da questa al Comune di Santa Marinella per affidarlo alle A.S.L. l'antico porto si ritiene fosse posto sotto la protezione di Uni­Astarte identificabile con Giunone Lucina.

In prossimità dei “templi” A e B siti nella zona archeologica attigua al castello, il cer4 cervetrano Oreste Brandolini, dipendente della Soprintendenza dell'Etruria Meridionale, nel corso degli scavi organizzati dal Prof. Colonna, rinvenne le famose “lamine d'oro” di saccheggio dei Saraceni nel IX secolo. Pyrgi ora nel Museo di Villa Giulia a Roma ma visibili, in ottima copia, nell'Antiquarium del Castello. Le lamine recano in punico ed in etrusco una dedicazione ad Astarte.

La zona moderna di Santa Severa ebbe inizio nel periodo littorio, (anni '30) assumendo il nome di Villaggio 28 ottobre, su terreni riscattati dalla malaria e dall'antico abbandono. Santa Severa, dopo il colpo di coda della guerra con il saccheggio delle truppe d'invasione alleate nel 1944­-45, per volontà dei pionieri superstiti e dei loro eredi ha assunto l'invidiabile assetto ch oggi la distingue da altre cittadine del litorale.

Soggiorna a Santa Severa La perla della costa Laziale

Dove mangiare

Scopri tutti i posti dove poter alloggiare a Santa Severa per trascorrere dei giorni indimenticabili

Dove dormire

Visita le meraviglie naturalistiche che circondano Santa Severa: immergiti nella storia

Dove divertirsi

Santa Severa è anche divertimento: vivi la notte e gli splendidi eventi che Santa Severa ti propone

Scopri Santa Severa e le sue meraviglie

Museo del Territorio

Museo del Territorio

Dalla passione e dalla determinazione del sig. Giulio, studioso di minerali e fossili e appassionato delle memorie del suo territorio, si è concretizzata l’associazione culturale onlus "VIVERE IL TERRITORIO". L’idea...

Read more
Il castello

Il castello

Il borgo medievale di Santa Severa vanta origini molto antiche. La prima documentazione scritta nella quale compare il nome del luogo risale all’anno 939, ma in realtà esso si sviluppò...

Read more

News ed Eventi

Tesseramento 2017

Tesseramento 2017

Sono aperte le iscrizioni al tesseramento Pro Loco Santa Severa relative all'anno 2017. Tramite l'iscrizione potrete usufruire di vari vantaggi all'interno della splendida località turistica di Santa Severa grazie alla nuova...

Read more